Taiyo Matsumoto sarà nostro ospite a Lucca Comics & Games 2017!!

Pubblicato il 2017-07-12

Mancano poco più di 100 giorni all'inizio di Lucca Comics & Games, che quest'anno si terrà dal 1° al 5 novembre. E se precedentemente vi abbiamo raccontato molte novità che potrete trovare al nostro stand, ora è il momento di una delle notizie più attese: l'ospite giapponese che porteremo alla manifestazione toscana, un mangaka straordinario che ha vinto i più prestigiosi premi dedicati al fumetto e conquistato i lettori italiani con il suo toccante Sunny. Parliamo, naturalmente, di Taiyo Matsumoto.

Taiyo Matsumoto a Lucca 2017

Nato nel 1967 a Tokyo, dopo aver coltivato la speranza di diventare un calciatore professionista esordisce nel mondo del manga e si fa notare vincendo il Comic Open Contest. In seguito passa un lungo periodo in Francia che sarà fondamentale per la maturazione del suo stile, eclettico nel panorama del manga e capace di affascinare lettori nipponici come europei e americani.

Le sue opere hanno riscosso premi e riconoscimenti in Giappone (sulla sua bacheca un Tezuka Osamu Cultural Prize e uno Shogakukan Manga Award) come nel mondo: Tekkon Kinkreet ha vinto il Premio Eisner (l'Oscar del fumetto) come miglior fumetto straniero, mentre per due volte si è classificato tra i finalisti dell'Angoulême International Comics Festival. L'ultima volta, nel 2015, con Sunny, la serie appena conclusa che lo scorso anno gli è valsa un Gran Guinigi nella 50esima edizione di Lucca Comics & Games, un Premio Micheluzzi e l'attenzione della stampa di settore e generalista.

Tekkon Kinkreet

Le sorprese non finiscono qui: In tempo per Lucca pubblicheremo infatti l'omnibus di Tekkon Kinkreet, impressionante storia a metà tra la favola e il thriller, tra l'onirico racconto di formazione e lo scatenato pop-action. Il lungometraggio animato che ne è stato tratto è stato lodato anche dal MoMa di new York.
Ambientato in una città giapponese immaginaria controllata da spietati uomini d'affari, folle nella sua inarrestabile dinamicità eppure incredibilmente realistica, il manga racconta la lotta per la libertà di due giovani orfani in cerca di un futuro migliore lontano, da criminali e dall'oppressione delle distese di cemento.

Che altro dire? Non vediamo l'ora che il sensei Matsumoto possa incontrare i suoi affezionati fan italiani, e... ci vediamo a Lucca!